BASTONI CORTI

MACHETE
marzo 28, 2015

BASTONI CORTI

Escrima o Eskrima è un antico, sistema di combattimento filippino, conosciuto anche come Kali o Arnis de Mano, o ancora come FMA (Filipino Martial Arts). Le tecniche di base insegnate sono estremamente semplificate. In un breve addestramento, con poco tempo a disposizione per allenarsi, solo le tecniche più semplici sono quelle che realmente possono essere usate con efficacia in battaglia. Filipino-Fighting-Arnis-Kali-Rattan-Sticks-Martial

Nei tempi addietro, questo permise agli abitanti delle tribù indigene, senza alcun addestramento militare, di difendersi da altre tribù o addirittura dall’aggressione di eserciti stranieri. A causa di questo primo approccio, l’Escrima può sembrare erroneamente un’arte marziale molto semplice da imparare.

Molti ritengono che l’origine dell’Escrima si trovi nelle arti marziali indonesiane, che hanno le loro radici nel KUNTAO e nel SILAT.

I moderni metodi di allenamento tendono a curare meno il “footwork” e le tecniche di piede (che peraltro vengono assimilate con gli esercizi come veniva fatto anche anticAntonio-0145amente) e le posizioni basse del corpo (che comunque erano adottate da non molti stili di Arnis/Escrima), soffermandosi sempre di più su tecniche dirette, maggiormente adatte ad essere imparate da chi non ha la possibilità di dedicare moltissimo tempo a queste d12637249_996620790409811_1481057678_oiscipline e che possono sembrare più efficaci, soprattutto in contesti in cui è richiesta una reazione immediata che non implichi anni e anni d’allenamento per   essere acquisita.

La particolarità che più colpisce dell’Escrima è che si comincia lo studio imparando sin da subito ad usare le armi. Successivamente si passa al combattimento a mani nude applicando le tecniche, le famiglie di movimento e le tattiche di combattimento apprese con le armi. Secondo i maestri filippini, avere la disponibilità di un’arma pone in vantaggio durante un combattimento, inoltre, durante l’apprendimento dei movimenti e delle tecniche, utilizzare un’arma focalizza l’attenzione e velocizza i movimenti: doti che diventano util anche nello scontro disarmato ed indispensabili in caso si fronteggiasse a mano nuda un avversario armato.

Nonostante il Kali-Arnis-Escrima sia conosciuto soprattutto per l’uso delle armi (soprattutto armi bianche da taglio e da percussione), in quest’arte esiste anche un vasto repertorio tecnico nel campo del combattimento a mano nuda che copre sia lo scontro tra opponenti disarmati, sia la difesa disarmata da attacco armato, rendendolo uno dei sistemi di combattimento più completi nell’ambito delle arti marziali.